Memento

Da oggi iniziamo la pubblicazione di alcune poesie di Federico Garcìa Lorca. Voce poetica fra le più libere ed autentiche non soltanto della letteratura spagnola del ‘900 ma della letteratura europea.

Nel 1919 entra nel centro di cultura liberale a Madrid. Conosce oltre a Salvador Dalì e Luis Bunuel, i poeti José Moreno Villa, Rafael Alberti, Jorge Guillén, Pedro Salinas, Gerardo Diego.

Nel 1936, con il ritorno delle sinistre al governo, la situazione politico-sociale si radicalizza e le destre si organizzano contro il Fronte Popolare. Lorca, con Alberti e Bergamin fonda l’Associazione degli intellettuali antifascisti. Nel luglio di quell’anno scoppia la reazione fascista al governo. Ad agosto viene arrestato dalla Guardia Civil e fucilato.

Lorca con Dalì, Bunuel, Aleixandre e Alberti.

Memento

Quando morrò

seppellitemi con la mia chitarra

sotto l’arena.

Quando morrò

tra gli aranci

e la menta.

Quando morrò,

seppellitemi, se volete,

in una banderuola.

Quando morrò!

Memento

Cuando yo me muera,

enterradme con mi guitarra

bajo la arena.

Cuando yo me muera,

entre los naranjos

y la hierbabuena.

Cuando yo me muera,

enterradme si queréis

en una veleta.

Cuando yo me muera”

(22)

 71 total views,  2 views today