Tavole

Mi sono seduto anche a tavole sontuose

dove i bicchieri vanno secondo i vini

e uomini di molto più eleganti

s’aggirano a servire pietanze:

Ma so meglio la tavola dove si strofina il fondo della scodella

con il pane e le dita arrugginite

mensa di panche basse a mezzogiorno

di fiati vergognosi di appetito.

Non bisbiglio di commensali a commentare il pasto

ma di gole indurite che inghiottiscono

per rimettere forza di lavoro

e non portano eretti alla bocca la posata

ma si calano sopra, addentano a mezz’aria

per nascondere il magro del boccone

il quasi niente avanzo della sera.

E di cibo non parlano per il timore di nominarlo invano.

(31)

 88 total views,  1 views today