Convenzione Giuridica

La nostra Associazione, nel tentativo di dare un aiuto concreto ed un sostegno alle persone vittime di violenza, discriminazione e ridotte in schiavitù, ha firmato un accordo con lo studio legale dell’Avvocato Antonio Stellato che opera nell’area del Foro Romano.

La sostanza dell’accordo è quella di dare un Patrocinio a chi non ha alcun mezzo per potersi difendere; a chi ignora ogni elementare diritto giuridico; a chi non conosce la nostra lingua e subisce abusi inauditi; a chi pensa che non ci sia un luogo a cui rivolgersi per proteggersi dalle minacce di chi ci sta più vicino e che dovrebbe amarci e tutelarci.

Lo studio legale che ha professionisti validissimi per ogni settore della giustizia, opererà nei confronti di coloro che si presenteranno allo studio dichiarando la conoscenza di questo accordo per averlo letto sul nostro sito, o tramite la nostra Associazione, alle condizioni di cui in Convenzione.

Per i casi più emblematici si chiederà il Patrocinio gratuito alle strutture statali.

Chiediamo a tutti i nostri lettori di segnalarci i casi più preoccupanti, di diffondere questa nostra iniziativa e di segnalarci la vostra volontà a voler collaborare per questo delicato settore.

Allargheremo le possibilità che questo accordo offre chiedendo a strutture assistenziali, religiose o laiche che siano, di aderire alla nostra iniziativa.

La nostra Associazione è pronta ad estendere su altri territori questa esperienza, pertanto se ci venissero segnalate adesioni da parte di studi legali in altre provincie, saremo pronti ad esaminare le candidature.

Per contattare lo studio legale dell’Avvocato Antonio Stellato, potete fare riferimento ai nostri recapiti o, in alternativa, allo studio stesso: 06.8620.1005- 06.8632.5344 /329.7340.589 [cryptex]antoniostellato@libero.it[/cryptex]

Scarica il testo della convenzione:

Versione Italiano Versione Italiana Versione Inglese
  Versione Romena   Versione Cinese
Versione Russa Versione Spagnola
 bg  Versione Bulgara

1,374 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento