ECCO LA NOTTE

In ricordo di Giorgio Guidarelli

Man mano vanno via sussulti e fiotti di luce e

di colpo manca quasi cielo e respiro.

E il buio tutt’attorno è una preghiera;

è preghiera il passo sperso attorno

al lampione che a un tratto fende l’ombra;

e prega il crepitare a stuolo dei rami al vento;

pregano i fuochi che dalle case mandano all’aperto

il profumo di quercia. Prega la neve scesa poco a poco,

come per fare compagnia a chi non vuole rimanere da solo.

(37)

 106 total views,  2 views today