L’uomo e il mare

Il mare, se sei libero, ti sarà sempre caro!

È il tuo specchio; la tua anima contempli

nell’infinito volgersi dell’onda;

né il tuo cuore è un abisso meno amaro.

Con voluttà t’immergi dentro la tua figura,

con gli occhi l’afferri, con le braccia, e il tuo cuore del rumore di sé si libera se ascolta

quel lamento indomabile e selvaggio.

Entrambi tenebrosi, e discreti: nessuno

In fondo ai tuoi abissi, uomo, è disceso mai,

nessuno, mare, conosce gli intimi tuoi tesori,

perché gelosamente li tenete segreti!

Pure, senza rimorso né pietà

dai secoli dei secoli vi combattete, tanto

vi stanno dentro il cuore carneficina e morte,

o lottatori eterni, o fratelli implacabili!

(28)

 77 total views,  1 views today