COPTI

I Copti sono i cristiani egiziani nativi, un importante gruppo etno-religioso nel paese. Il cristianesimo era la religione predominante nell’Egitto di epoca romana tra il IV e il VII secolo, fino alla conquista da parte dei musulmani. La lingua copta discende direttamente da quella egizia, di cui rappresenta l’ultima fase.

In questo tempo, fin dal più remoto, i nomi contengono un riferimento alla divinità, quasi a invocarne la protezione oppure un riferimento ad un animale totemico. L’elenco dei nomi che seguono, il loro titolo regale, la professione, la genealogia, è preso dal Libro della gloria dei Re. Il Kebra Nagast. Antico testo etiope di valore storico, religioso ed archeologico. Il Kebra Nagast (La Gloria dei Re) è un
libro composto nel XIV sec. d.C. in lingua ge’ez, ossia etiopico antico. Narra la tradizionale storia della diffusione della religione degli Ebrei in Etiopia. Nonché il manifesto della sovranità universalmente accettata in Etiopia come simbolo dell’autorità divina, dalla quale discendono i re della linea salomonide.

 

A

ADLONYA. Figlia di BALYHASAR, moglie di ADRAMIS.

ADRAMIS. Figlio di SALOMONE, re di Roma.

AGABOS. Dio serpente nell’Etiopia copta.

AKIMIHEL. Sacerdote della tribù dei Leviti.

ASTOLFO. Lancia. Lupo.Ridonò la vista al re d’Etiopia, SENAPO, grazie ad un’erba raccolta nel paradiso terrestre.

BALTASAR. BAAL protegga il reRe di Roma.

EDESIOGiovane Siro, che con il fratello FRUMENZIO servì alla corte del re di Acsum.

EUSTAZIOMonaco morto nel 1352 d.C. cofondatore con TAKLA del monachesimo etiope.

EZANARe di Acsum (sec. IV) favorì il passaggio dal paganesimo al cristianesimo.

FRUMENZIO. Il padre della paceGiovane Siro che servì alla corte del re di Acsum. Divenuto primo ministro, si prese cura dei cristiani residenti in quel luogo, e in seguito si recò da sant’ATANASIO patriarca di Alessandria che lo consacrò primo vescovo di Acsum.

GHEBGHEBO’. Generò CORFA’; questi generò SERFE’; da cui nacque AKILA; da lui nacque PERSKILA che generò AGABO’S; da quest’ultimo nacque MACCHEDDA’ o AZIEB, regina di Saba che, dopo di lui, fu proclamata regina.

GREGORIO. Operatore di prodigi, l’illuminatore. Apostolo dell’Armenia (260-328).

HAILE SELASSIE’. Potenza della TrinitàL’ultimo imperatore d’Etiopia, unto dal Signore, deposto nel 1974.

IOASFiglio di IODAHE, comandante dell’esercito del re SALOMONE.

Sulla strada per Lalibela

MENELIK. Figlio del saggio. Della dinastia salomonide, figlio di SALOMONE e della regina di Saba.

NEGASI’Fondatore della dinastia che regnò nella Scioa, e a cui si ricollegano MENELIK e HAYLA SELLASYE.

PACOMIOMonaco egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cenobitico.

SABA. Per la tradizione etiope il nome è MACHEDA’. Regina di Saba. Il nome attribuitole dai Copti è MACHEDA’. Da un punto di vista storico, la sua reale esistenza è controversa.

SADOQSacerdote del re DAVIDE custode dell’Arca.

SENAPORe d’Etiopia, al quale ASTOLFO ridona la vista.

SUSNEYOS. Casa d’IsraeleIl re che sottoscrisse l’unione con Roma ma che fallì nel 1632.

TAKLA HAYMANOTMorto nel 1313 d.C. uno dei due fondatori del monachesimo copto.

ZAR’A YA’QOBRe copto, (1434-68). Combatté contro gli usi pagani e le deviazioni dottrinali.(Nata da SALOMONE e dalla Regina di Saba, che diede alla luce IBN-AL-HAKIM, che in arabo significa Figlio del Sapiente, detto MENILEC, MENELIK), rivendicano di averla ricevuta dai discendenti della stirpe di DAVIDE.

Per continuare la lettura del libro puoi acquistarlo qui. Grazie per il supporto.

(28)

169 Visite totali, 1 visite odierne

Un pensiero riguardo “COPTI

I commenti sono chiusi