CRE-AZIONE

Tra breve, vi potrò mostrare la mia ultima fatica, un testo di ricerca sui nomi. Dopo più di due anni di lavoro, con una ricerca certosina del loro etimo e significato, vi potrò invitare a fare di ogni nome un viaggio. Potrete volare sulle ali delle vostre reminiscenze scolastiche; sul suono del nome; sulla storia e la geografia che richiama; e altri stimoli ancora. Il titolo sarà: “Dimmi liberto”.

La confezione finale del testo è stata affidata a Cre-Al, e solo grazie a lui si potrà vedere tutto il contenuto tramite i mezzi che l’informatica mette a disposizione. Lui, oltre alla pazienza, ha profuso il meglio della scienza che possiede e, senza di lui, forse questo lavoro sarebbe rimasto nel limbo delle intenzioni.

Lo avete conosciuto tramite un racconto breve :”Pasifae Inc.” che è stato appena pubblicato e apprezzato sul sito stesso. Nel racconto c’è senza dubbio l’influenza dei nomi sui quali anche lui ha lavorato, ma si trova una critica feroce del lavoro che tutti gli “impalpabili”

Informatici portano avanti senza curarsi di niente se non della loro carriera.

Cre-Al ha toccato il vertice che i suoi polpastrelli gli hanno permesso di toccare, poi si è posto una domanda sul senso del vivere e della linea di civiltà che l’umanità prende dopo ogni svolta. Percorso che è stato segnato dal lavoro delle mani dell’uomo e la cre-ta ne testimonia il progresso. Vasellame, utensili che si ritrovano negli scavi archeologici ci parlano del lavoro e dell’utilità di rispondere a necessità quotidiane. Ci si domanda chi abbia fatto quel lavoro, chi era, se aveva famiglia, come aveva imparato a modellare quel nuovo materiale, cosa gli piaceva, e altre mille domande che ci avvicinano a colui che ci ha preceduto sul cammino incerto e arduo che tutti dobbiamo percorrere.

Quando si riflette su ciò si avverte la svolta da fare per dare un senso compiuto al proprio lavoro e su chi io sia. Cre-Al, ha avvertito il bisogno di legare la mente con le mani. Tutta la mano e non solo i polpastrelli. Quindi è partito dal Cre-taceo per scoprire i segreti della cre-ta e poter così cre-are cose mirabili.

In attesa di vedere il suo lavoro cre-ativo applicato alla mia ricerca, vi invito a visitare il suo sito dove troverete sintetizzato cosa significhi legare mani e mente che sanno cosa fanno, nel momento presente e per il futuro.                    http-//mmzz.org.webloc

Andrea Cantaluppi

La verità come costruzione. Foto di Alberto Cammozzo.
Pasiphae Inc. Ceramica di Alberto Cammozzo.

(86)

 944 total views,  1 views today